La persona Anziana al centro di Diritti e Doveri

La  persona ha diritto 

Di sviluppare e conservare la propria individualità e libertà.​











Di conservare  e veder rispettate, in osservanza dei principi costituzionali, le proprie credenze, opinioni e sentimenti.









Di conservare le proprie modalità di condotta sociale, se non lesive dei diritti altrui, anche quando esse dovessero apparire in contrasto con i comportamenti dominanti nel suo ambiente di appartenenza.





Di conservare la libertà di scegliere dove vivere.

La società e le istituzioni hanno il dovere

Di rispettare l’individualità di ogni persona anziana, riconoscendone i bisogni e realizzando gli interventi ad essi adeguati, con riferimento a tutti i parametri della sua qualità di vita e non in funzione esclusivamente della sua età anagrafica.



Di rispettare credenze, opinioni e sentimenti delle persone anziane, anche quando essi dovessero  apparire anacronistici o in contrasto con  la cultura dominante, impegnandosi a coglierne il significato nel corso della storia della popolazione.



Di rispettare le modalità di condotta della persona anziana, compatibili con le regole della convivenza sociale, evitando di “correggerle”  e di “deriderle”, senza per questo venire meno all’ obbligo di aiuto per la sua migliore integrazione nella vita della comunità.



Di rispettare la libera scelta della persona anziana di continuare a vivere nel proprio domicilio, garantendo il sostegno necessario, nonché, in caso di assoluta impossibilità, le condizioni  di accoglienza che permettano di conservare alcuni aspetti dell’ambiente di vita abbandonato.